venerdì , 24 febbraio 2017
Ultime notizie
HomeAttualitàI settori occupazionali nella Provincia di Bolzano
I settori occupazionali nella Provincia di Bolzano

I settori occupazionali nella Provincia di Bolzano

I dati sull’occupazione nazionale non sono incoraggianti, sebbene vi siano delle regioni e delle provincie in cui la ripresa e la crescita occupazionale sono più sostanziali che altrove, come nel caso della provincia di Bolzano, dove – stando ai dati della borsa lavoro Bolzano sull’ultimo semestre 2016 – alcuni settori sono in ripresa e ciò favorisce le nuove assunzioni di cittadini italiani e stranieri. A differenza del resto d’Italia, i lavori stagionali agricoli sono in forte calo contro la ripresa del settore edile, del turismo e dei servizi.

Quali sono i settori occupazionali su cui puntare nella provincia di Bolzano

Il settore agricolo occupa ancora una gran fetta dei dipendenti, circa 11.000 unità, ma in calo: -1,1% rispetto all’anno precedente. La raccolta delle mele e la vendemmia 2016 ha occupato 14.547 lavoratori stagionali (-8,4% su base annua) per una durata media del contratto di 28 giorni. Il calo riguarda sia gli uomini (-9,8%) che le donne (-3,1,%). Di tutti i lavoratori occupati nel settore agricolo, il 5,5% è di cittadinanza italiana, mentre la maggior parte è di origine straniera, prevalentemente dei paesi limitrofi (sloveni, cechi, polacchi).

Edilizia

Per la prima volta dal 2007, il settore edile ha registrato un aumento nel dato occupazionale: 15.718 lavoratori edili, pari al +8%. L’incremento riguarda sia gli operari (con un +215%) che gli impiegati (+85%). A tirare il trend sono sia le ditte artigianali che quelle non artigianali, sebbene le imprese artigianali mantengono una performance più alta registrando un incremento generale di assunzioni di operai (+28%), di apprendisti (+33%) e di personale con funzioni impiegatizie (+ 11%) su base annua.

Settore manifatturiero

Il settore manifatturiero occupa circa 31.000 persone (+ 2,2% su base annua). L’incremento è in grande parte dovuto a solo sei aziende con una forte vocazione per l’export. Rispetto al 2008 – inizio della crisi finanziaria – il settore ha visto un incremento di 1.850 dipendenti in più occupati e crescono anche le assunzioni a tempo indeterminato. Il settore registra soprattutto un incremento dell’occupazione qualificata, periti, ingegneri, impiegati amministrativi: +2,6% rispetto l’anno precedente. Il dato positivo riguarda sia l’assunzione di uomini e donne nella stessa misura, rispettivamente + 2,9% e +2%. Stabile il dato sull’apprendistato professionale: 8% dell’occupazione totale.

Commercio

Il commercio nella provincia di Bolzano occupa in media 26.988 lavoratori, pari al 13,5% del totale provinciale e continua a crescere registrando un +3,9% rispetto al 2015. Le donne rappresentano il 51% degli occupati nel settore e aumentano anche i contratti a tempo indeterminato, sia per gli uomini che per le donne, sebbene la metà delle lavoratrici nel settore sia occupata part-time. Anche i sottosettori del commercio migliorano le performance: vendita e riparazioni (+4,4%), commercio all’ingrosso (+2,8%), e al dettaglio (+4,7%). A questo incremento hanno contribuito in gran parte i centri commerciali e gli outlet di recente costituzione.

Turismo

Il turismo è il principale settore di sviluppo nella provincia di Bolzano. Nella sola stagione estiva, il settore alberghiero e ristorativo occupa oltre 27.000 dipendenti, pari al 14% di tutti gli occupati nella provincia. La stagione estiva 2016 ha registrato un incremento del 7,5% con un aumento sia dei contratti a tempo indeterminato e determinato. Il 57% dei dipendenti è di cittadinanza italiana, mentre il 7% è italiano residente fuori provincia. Gli impiegati stranieri sono prevalentemente slovacchi (+7%), ungheresi (+4%) e romeni (+4%). Diminuisce il lavoro a chiamata (-4,1%, “solo” 1.397 lavoratori contro i 4.700 del 2012).

Settore finanziario e servizi

Il settore dei trasporti – il più importante in termini di numero di occupati dipendenti tra gli altri servizi – registra una variazione positiva (+3,9%). Tale risultato è imputabile al trasporto

su strada di persone, al trasporto su strada di merci e ai servizi di magazzinaggio e supporto ai trasporti (cresciuti rispettivamente del +4,7%, del +6,4% e del +4,2%) che hanno controbilanciato le flessioni registrate nel trasporto ferroviario di persone e merci (-1,1%) e nei servizi postali e attività di corriere (-1,9%). Il settore informazione e comunicazione cresce del 4,6% grazie al sottosettore della produzione di software e consulenza informatica. I servizi professionali come le attività pubblicitarie aumentano del 68% così come le attività di ricerca e sviluppo (+10,6%). Positivo anche l’andamento dell’occupazione nel settore immobiliare (+3,6%), mentre in fase di ristrutturazione è il settore finanziario e assicurativo (-2,9%). Crescono i servizi nelle attività artistiche, sportive e di intrattenimento (+3,5%).

Settore domestico

I collaboratori familiari sono 5.363 nella provincia di Bolzano, pari al 5,2% in più rispetto al 2015. Aumentano i collaboratori di origine italiana (+8,8%), mentre resta stabile il dato sui cittadini non comunitari (-0,5%). Il 92% degli occupati è rappresentato da donne di cui il 61% italiane e il 31% non comunitarie. Tra le lavoratrici straniere prevalgono moldave (5,4%) e ucraine (12,8%) attive nei 7 comuni della provincia più popolosi (Bolzano, Merano, Bressanone, laives, Brunico, Appiano e Lana).

Pubblica amministrazione

La Pubblica Amministrazione comprende i settori dell’istruzione, del sociale e della sanità e occupa mediamente oltre 51.000 lavoratori (+0,6% rispetto al 2015). In genere la P.A. registra un calo occupazionale generale dell’1,3%, solo l’istruzione è in controtendenza, con un labile +0,4% di assunzioni a tempo indeterminato, dovuto in parte alla trasformazione del contratto precario nella scuola pubblica. Crescono, invece, i rapporti di lavoro part-time (+2,7%). La debole crescita occupazionale nella P.A. riguarda sia le donne che gli uomini.

 

Lego-Workers-1024x2560-e1422630636384

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>