venerdì , 24 marzo 2017
Ultime notizie
HomeNewsNuovi strumenti di mercato, i Contratti per Differenza
Nuovi strumenti di mercato, i Contratti per Differenza

Nuovi strumenti di mercato, i Contratti per Differenza

I CFD sono i Contratti per Differenza, ossia degli strumenti che si utilizzano per muoversi sul mercato dei prezzi di azioni, titoli di stati, indici etc. I CFD si utilizzano in momento precisi del mercato, seguendone i trend. Ad esempio, se pensate che determinate azioni, in un contesto già rialzista, potrebbero salire ancora, è il momento di comprare.

Se invece in una situazione di mercato ribassista, hai un prodotto che pensi sia destinato a scendere ancora di più di valore, è il momento di vendere.

Naturalmente in entrambi i casi, una predizione dei trend del mercato sbagliata comporterebbe delle perdite.

Il consiglio dunque è quello di utilizzare altri strumenti grafici per avere certezza del trend in atto nel mercato, come ad esempio i grafico delle candele giapponesi.

Un aspetto interessante dei cfd è che essi sono strumenti a leva, ciò comporta anche che per acquistare gli strumento è possibile anche depositare soltanto una percentuale del loro valore. Il suggerimento più ovvio per evitare disastri in caso di perdite è quantificare prima di depositare le percentuali quanto avete a disposizione per muovervi. Se la percentuale è vicina al valore del complessivo del vostro conto, lasciate perdere. Assicuratevi di essere sempre coperti in caso di perdite.

I Contratti per Differenza utilizzano l’effetto leva per aumentare i profitto. Naturalmente ciò porta altissimi guadagni, nel caso in cui la propria previsione del trend si riveli esatta. Utilizzando leve molto alte, come nel caso del Forex ad esempio, il risultato è amplificato, ciò vale per i guadagni ma anche per le perdite . Ciò può portare al superamento del saldo del vostro conto. Ciò significa immettere nuovo denaro sul vostro conto per coprire le perdite. Si raccomanda dunque estrema attenzione nel fare questo tipo di operazioni e di assicurarsi di aver compreso i rischi dell’investimento nonché le regole generali dei cfd trading.

Nel calcolo di perdita o guadagno inoltre, bisogna considerare anche le commissioni. Il prezzo è lo 0,08% della posizione.Se mantieni una posizione dopo le 23 italiane, ossia dopo la chiusura della borsa di New York, dovrai anche pagare un Costo di mantenimento, fissato per ogni titolo ricavabile dalle tabelle che trovi sui siti web specializzati.

Ricordati dunque di calcolare bene tutti questi costi aggiunti e le eventuali potenziali perdite prima di eseguire un’azione, i mercati finanziari rischiano di essere un’arma a doppio taglio se non si conoscono bene le regole del gioco.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>