Stoviglie sporche dopo la lavastoviglie | Il trucchetto per avere piatti super brillanti: bastano 5 minuti

Se dopo il lavaggio in lavastoviglie i vostri piatti sono ancora sporchi, il problema potrebbe essere questo. Risolvilo subito: bastano cinque minuti

Lavastoviglie
Lavastoviglie (Pexels)

Oggi come oggi, la scienza e gli esperti del tema consigliano in coro di preferire la lavastoviglie al lavaggio a mano. Con un solo giro, infatti, l’elettrodomestico non solo pulisce molte più cose dell’equivalente in litri fatto a mano ma consuma anche meno energia, poiché deve riscaldare meno acqua. Il lavaggio dei piatti a mano è estremamente sconsigliato, soprattutto se si ha l’abitudine di tenere il rubinetto aperto: lo spreco di acqua è incredibile.

Può però succedere che, dopo un lavaggio completo e con il solito detersivo, le stoviglie non escano pulite ma piene di incrostazioni e di fatto ancora sporche. In questo caso non allarmatevi e non correte subito a chiamare il tecnico: il problema può essere più semplice di ciò che si pensa! Si risolve in cinque minuti.

Stoviglie sporche? Devi pulire… la lavastoviglie!

lavastoviglie
lavastoviglie (Pexels)

Quando si parla di crisi energetica e di rincaro della bollette si fa inevitabilmente riferimento anche al costo dell’uso degli elettrodomestici. Per cercare di contenere le spese, si suggerisce infatti di far partire la lavastoviglie solo a carico pieno e di cercare di non sciacquare i piatti, prima di inserirli. Per un’ottima pulizia è infatti sufficiente rimuovere gli avanzi di cibo solido e mettere poi il piatto o le stoviglie nell’elettrodomestico: la forza dell’acqua e la funzionalità delle pale laveranno perfettamente tutto.

Ci sono alcune situazioni, però, in cui quando si apre lo sportello si notano ancora macchie e incrostazioni. In questo caso è sufficiente fare un’accurata e profonda pulizia della lavastoviglie stessa, cercando di rimuovere dal filtro gli eventuali residui di cibo e di spazzolare a fondo con una spazzola gli angoli e le pale. Questo procedimento è da fare frequentemente, almeno una volta al mese: vi assicurerà lavaggi sempre precisi ed efficienti.

Estraete le parti removibili come gli augelli, il filtro e le componenti interne, smontandole bene e pulendole a fondo con bicarbonato di sodio e aceto. Successivamente, cercate di raggiungere gli angoli interni con una spazzola e fate poi partire un lavaggio ad alta temperatura con dei prodotti specifici per la cura della lavastoviglie: in questo modo, ci si assicurerà che l’elettrodomestico resti sano e funzionante a lungo. A fine lavaggio, aprite lo sportello e lasciate che tutto si asciughi all’aria, prima di richiuderlo: in questo modo si eviterà la formazione di cattivi odori.

Impostazioni privacy