Crackers e cereali, scatta l’allarme Glifosato: ecco cosa rischi

Sulla nostra tavola e soprattutto per la colazione o gli spuntini pomeridiani, i cereali, i biscotti ed i crackers sono gli alimenti più consumati. In queste settimane però a tal proposito è scattato un vero e proprio campanello di allarme a causa di una recente scoperta. 

Una recente ed accurata analisi realizzata dalla FDA (Food and Drug Administration) ha infatti riconosciuto la presenza del glifosato in numerosi prodotti alla portata dei consumatori.

Crackers e cereali
Scatta l’allarme per crackers e cereali (Adobe Stock)

Crackers e cereali, la rivelazione shock dal FDA: ecco cosa si rischia

Il tabloid The Guardian in queste ore ha lanciato un vero e proprio allarme sul consumo di cereali, biscotti e crackers. Il noto quotiamo inglese ha infatti deciso di rendere noto il contenuto di alcuni documenti arrivati dalla FDA da considerare però non ufficiali. Si tratta di una prima relazione emersa a seguito di alcuni attenti studi di alcuni esperti del settore.

All’interno del documento si legge della massiccia presenza di glifosato in questo tipo di alimenti: La FDA ha avuto problemi nel trovare cibo che non porti traccia di questo pesticida. Cracker di grano, farina di mais ne contengono una buona dose. Si tratta di un pesticida al momento in uso soprattutto negli Stati Uniti ma a quanto pare ormai diffuso anche nei paesi europei.

Allarme glifosato
Scatta l’allarme glifosato per alcune colture (Foto ANSA)

Gli agricoltori sono soliti utilizzare questo pesticida da ormai più di 40 anni per aiutare le colture di mais, cereali come la soia o il grano. Un uso e consumo di questo pesticida che in realtà sembrerebbe essere pericoloso per la salute degli esseri umani. Secondo gli esperti, si tratta di un pesticida cancerogeno e che può causare danni ai reni e stravolgere il consueto equilibrio ormonale. Il consiglio è quindi quello di prestare attenzione quando ci si reca al supermercato, di leggere bene le etichette degli alimenti ed eventualmente scegliere cibi di tipo biologico.