“Sono costretto a ritirarmi”: a soli 31 anni dice basta col calcio | Aveva fermato CR7, ora è finita

Annunciato il ritiro immediato dal calcio: a soli 31 anni, l’ex nazionale italiano, ha dovuto dire basta. Aveva fermato CR7, ora non riesce più a sopportare il dolore.

Una carriera partita ad altissimi livelli grazie agli insegnamenti di mister Josè Mourinho. Poi il lento tracollo: milioni di infortuni, squadre sbagliate, e adesso il ritiro a soli 31 anni.

Ritiro dal calcio Cr7
Cristiano Ronaldo e Davide Santon / Ansa Foto

Davide Santon ha detto basta al calcio giocato: a soli 31 anni, il laterale difensivo ex Roma Inter ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Troppo il dolore patito in questi ultimi anni: il terzino, rimasto svincolato a giugno dopo la parentesi giallorossa, ha deciso di fermarsi. Lui che nelle sue prime partite da professionista, aveva fermato niente meno che Cristiano Ronaldo, l’eterno giovane che di smettere di giocare proprio non ne vuole sapere.

Si ritira dal calcio a soli 31 anni: la “bestia nera” di CR7 dice stop

In una lunga intervista rilasciata a TMW, Santon racconta gli ultimi mesi vissuti lontani dal campo e la decisione di smettere con il calcio giocato: “Adesso sono costretto a smettere. Non perché non ho avuto altre offerte, ma perché il mio corpo non ce la fa più. Non vorrei farlo ma devo farlo per forza”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Davide Santon (@dsanton21)

“Negli ultimi anni – racconta l’ex terzino dell’Inter – ho vissuto un controllo dopo l’altro ma non c’è niente da fare: l’unica cosa sarebbe rischiare di aver messe delle protesi. Riesco ancora a camminare, ma per fare il professionista serve altro. Futuro? Non avevo pianificato di finire così presto. Vedrò se restare nel calcio o in un altro ambito”.

Le furiose critiche dei tifosi della Roma per gli ultimi anni vissuti sotto contratto, senza effettivamente mai giocare, non si sono placate nemmeno oggi. Sono stati tantissimi i supporters capitolini a scrivere sotto i pochi post social dell’ex calciatore classe 1991. Ma adesso poco importa: da oggi per Santon inizia una nuova vita, lontana dal rettangolo verde.

L’augurio è che il prossimo step della sua vita possa essere più fortunato della sua evanescente carriera.