mercoledì , 12 dicembre 2018
Ultime notizie
HomeCasaAffittoIl contratto di locazione transitorio
Il contratto di locazione transitorio

Il contratto di locazione transitorio

Come funziona il contratto di locazione transitorio

Il contratto di locazione transitorio si può stipulare fra due soggetti, il locatore che mette a disposizione il proprio immobile al conduttore, ossia chi godrà dell’immobili stesso. Il tutto senza finalità turistica.
La quota mensile che il conduttore dovrà versare al locatore potrà essere pattuita fra le due parti ( canone libero ), ma in alcune regioni Italiane  il canone è imposto da accordi territoriali.

Il contratto essendo appunto transitorio, per legge, ha una durata minima di 1 mese ed una massima di 18 mesi.

Redigere il contratto di locazione Transitorio

Redigere un contratto di locazione transitorio è molto semplice e per farlo bisogno utilizzare il modello online utilizzando l’allegato C o D.
La compilazione del documento deve contenere:

  • le generalità delle parti;
  • la descrizione dell’immobile;
  • l’indicazione dell’importo del canone;
  • le modalità di versamento;
  • la durata;

Importate ai fini della validità del contratto stesso che l’esigenza transitoria sia comprovata da idonea e sufficiente documentazione in caso contrario il contratto risulterà ascrivibile alla categoria dei contratti a canone libero.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>